martedì 30 giugno 2015

L’estate dei #blogger

Leggendo i blog di qualche amico, o anche capitando sui blog o si siti del tutto nuovi, appare evidente che il periodo estivo non è considerato uno dei migliori e propizi per quanto riguarda l’attività di blogging

Ci sono blogger che sforano post più leggeri, ce ne sono altri che riducono le pubblicazioni e ce ne sono altri ancora che proprio spariscono… insomma l’estate dei #blogger è simile a quella di tutte le altre persone e il desiderio di staccare e trovare un attimo di svago è lampante. 

Ora vi confesso che io non mi sono mai posto il problema. Il primo anno di blogging è scivolato, anzi vorrei dire volato via a velocità supersonica e non ho neppure pensato un attimo a problematiche di questo genere. 

Tanto che ora incuriosito da questo tipo di problematica ho pensato di farci un post. Non sono per nulla spaventato da quello che l’estate può portare e non mi faccio spaventare dai presunti cali di traffico che questi tre mesi estivi possono portare. 

Dopotutto se faccio un salto indietro nel tempo mi pare di notare che l’andamento del traffico l’estate scorsa ne abbia risentito. 

Credo proprio che continuerò a fare blogging nel modo consueto, anzi magari con l’estate potrei riuscire a fare qualcosa di più. 

Naturalmente voglio sentire anche il vostro parere!

martedì 23 giugno 2015

Rispondere ai commenti. Sempre

Un blogger che si rispetta deve rispettare i suoi lettori e un modo di mostrare grande rispetto consiste nel rispondere ai commenti che si ricevono sul blog ( tripla ripetizione voluta): sempre

Purtroppo, diversamente da altri blogger, io non sono sul pezzo (sulla piattaforma) in maniera assidua. Faccio fatica a volte a trovare i ritagli di tempo per controllare. Spesso sono fuori sede tutto il giorno e i commenti che ricevo riesco a leggerli e notarli in tempi successivi. Ma come ho già scritto, siccome sono una componente essenziale del blog appena ho tempo rispondo. 

Devo farlo anche perché al momento non ne sono sommerso, sono solo sette i commenti che ho sul blog, dopo che ho disattivato i commenti da Google+. Provate a pensare però se ogni giorno dovessero arrivarmi decine di commenti ogni giorno. 

E vedrete che un po’ alla volta succederà. 

Intanto in questi primi tempi sto lasciando alla libertà di commentare a chiunque. Il mio blog non si presta a trollaggio e quindi non vedo perché non possa dare spazio a tutti coloro desiderosi di interagire con me. Non è attiva nessun tipo di moderazione. Vi chiedo solo, se lo fate, di essere rispettosi. 

Nel frattempo ho provveduto a rispondere

Grazie!

martedì 16 giugno 2015

Tanto per invitare a commentare

Ho pubblicato questo post Tanto per invitare a commentare, e il titolo che ho scelto, come potete immaginare, è tutto un programma. Purtroppo la cookie Law, sempre per restare in tema di inviti, mi ha suggerito - giusto per evitare cookie di profilazione - di ripristinare il vecchio form di commenti classico usato per la piattaforma blogger

Il guaio è che in questo modo sono andato a perdere tutti i commenti legati che erano stati pubblicati sul mio blog con account legati a google plus. Un numero non eccessivo, ma che in ogni caso mi erano stati utili per realizzare diversi contenuti in seguito. Così di colpo mi ritrovo ad avere sul blog solo due commenti. 

Il primo è datato Lunedì 14 aprile 2014 è stato pubblicato da Ferruccio Gianola in coda al post Pulizia di primavera

Eccolo:  

“Davvero un ottimo lavoro” 

Probabilmente dovrò ripartire da questo contributo. Intanto gli rendo merito e gli dedico un post: chi sa mai che tra qualche anno abbia più valore di adesso. 

Naturalmente vi invito a seguir la voce del titolo e a postare qualche commento. Le tematiche non sono particolarmente diffucule e vedrete che non sarà complicato portare avanti qualche discussione. 

Grazie!

martedì 9 giugno 2015

Il mio blog non è fatto per rubare identità in rete

Terzo post di seguito inerente a una tematica piuttosto scottante uin questo periodo. Anche oggi parlo di Cookie, il tutto perché n ho ancora capito gli effetti della legge sul mio blog. Le visite in questa settimana pare che non abbiano risentito di cali, se non in minima parte, ma continuo a tenere la situazione sotto controllo. 

Intanto nel web sembra ancora tutto per aria. La situazione è molto strana. La mancanza di chiarezza sta complicando la vita a molti siti, in alcuni gruppi sui social che frequento sento parlare della faccenda in termini molto disfattisti. Ma va anche precisato che su altre fonti ho letto che non ci sai nulla da temere e che per il momento non sono previsti giri di vite. 

Certo un po’ di timore esiste anche se il mio blog non ha come ho già scritto nei precedenti post Cookie di profilazione. La piattaforma è pulita, pulita come il sedere di un bambino. 

Tuttavia non è piacevole pensare che diversi lettori possano fare dietrofront all’apparizione di un banner che minaccia la presenza di chissà quali strumenti de diavolo. Non abbiate timori il mio blog non è fatto per rubare identità in rete.

martedì 2 giugno 2015

Cookie day


Oggi è il cookie day. Il termine ultimo per l’adeguamento alla normativa nell’uso dei Cookie. Mi sono premunito nella sistemazione il blog. 

Ho ritolto la barra di navigazione di blogger navbar, perché qualcuno ha detto che non si vede il banner da smartphone e inserito una banner tramite codice. Si vede su tutte le pagine del sito e linka la Privacy Policy. Il mio blog in ogni caso non usa cookie di profilazione.