martedì 26 maggio 2015

Cookie Law, siamo agli sgoccioli

Con la Cookie Law siamo agli sgoccioli

Da mercoledì della prossima settimana bisognerà essere a posto e forse è meglio non aspettare l’ultimo momento per adeguarsi. Adesso, se continuo ad attendere è solo perché, nei vari gruppi sui social che mi sono messo a frequentare per approfondire la problematica, si continua a consigliare di aspettare le linee definitive del garante. 

Così non ho ancora messo on line le informazioni necessarie, ma per domenica mi sono promesso di pubblicare una pagina statica utile per essere in linea con la normativa, qualsiasi cosa succeda.   

Nel frattempo la pagina, pagina che si chiama Privacy Policy, è pronta. Come già ho detto la pubblicherò domenica. Non si sa mai. Per facilitarmi il compito ho eliminato dalla piattaforma tutte quelle voci che non mi davano garanzie e certezze. Dal Gadget di facebook all’iscrizione alla mailing list

Superfluo? Meglio non correre rischi. 

Tra l’altro non ho ancora inserito il codice nel modello, codice che mi consentirebbe di ritornare indietro e rimuovere quella antiestetica Navbar di Blogger e indirizzarmi automaticamente, in caso di richiesta di ulteriori informazioni, alla pagina di Privacy Policy

Insomma non è una cosa difficile e naturalmente si tratta di una regolamentazione utile, tuttavia vi devo confessare che sono un po’ scocciato.

martedì 19 maggio 2015

I miei post su Bitly

Al momento non uso #twitter in maniera utile a riceverne un tornaconto. 

Ho ancora troppi pochi followers e ancora non sono esperto come vorrei nel mandare tweet. Tuttavia mi sto dando da fare e mi sto attivando con dei servizi che mi saranno molti utili per farlo rendere al momento opportuno. Uno di questi servizi è Bitly

Bitly non è altro che un servizio in grado di accorciare i collegamenti e i link dei nostri post: a quanto pare ne accorcia 600 milioni ogni mese

È diventato popolare grazie alla piattaforma di microblogging Twitter, visto che la usa come sito di default per accorciare gli URL degli utenti iscritti

Un servizio che twitter è andata a sostituire dal 6 maggio 2009, il precedente sito di accorciamento degli URL era TinyURL

Ma Bitly non si ferma qui. La piattaforma oltre a dare la possibilità di accorciare i fastidiosi e lunghi URL che sdi solito accompagnano gli articoli, permette di vedere le statistiche legate agli stessi URL precedentemente stati accorciati, ovvero quanti utenti hanno seguito quel determinato link. 

L'azienda Bitly, Inc. è stata fondata nel 2008. Ed è una società privata con sede a New York City.

martedì 12 maggio 2015

Come avere un bel titolo in Google

Settimana scorsa sono intervenuto sul modello HTML del blog e ho sistemato un piccolo particolare estetico che mi ero promesso di fare da molto tempo. 

Se non sbaglio ne avevo parlato anche l’anno scorso. In parole povere ho tolto dal titolo dei miei post la voce Blog di IPM Multiservice. Oh, blogger è sempre al corrente di chi sia il proprietario del blog. È sempre al corrente del suo titolo originale. Blogger ha solo deciso, grazie a un piccolo codice inserito nel modello, di nasconderlo e presentarlo in ottica più professionale. 


Un simile accorgimento dovrebbe portare nel tempo maggior visibilità, grazie soprattutto al fatto che l’indicizzazione degli articoli nella SERP avverrà direttamente con la parola chiave. Be’ non riporto la procedura che ho usato. In rete si trovano decine e decine articoli che spiegano in maniera dettagliata come eseguire la proceduta correttamente e senza andare a incontro a inconvenienti e Come avere un bel titolo in Google




Prendete questo: 


Questo articolo, spudoratamente tecnico, intitolato Come togliere il nome del blog dal titolo dei post (perdonatemi la ripetizione) è scaturito in questi giorni facendo delle riflessioni sull’articolo di venerdì primo maggio: Consenso dei cookie su siti e blog: Cookie Law. -→ Come togliere il nome del blog dal titolo dei post


martedì 5 maggio 2015

Consenso dei cookie su siti e blog: mi adeguo

Prima di illustrare il metodo più completo, faccio notare che chi utilizza la navbar, è già in regola con la legge in vigore perché alla prima visualizzazione di un sito apparirà una scritta che dice: "Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookie", poi si potrà fare click su Ulteriori informazioni per il riferimento ad una pagina che rimanda direttamente al sito di Google o su OK per confermare di averne accettato il consenso. 

Questo paragrafo che avete appena letto, ripreso sul blog di Scuolissima, mi ha fatto tornare indietro sui miei passi e mi ha convinto, almeno per questo momento, a riabilitare la NavBar di blogger, giusto per essere in regola con la normativa sul Consenso dei cookie su siti e blog

Mi adeguo ma il discorso deve essere assolutamente approfondito per non farsi cogliere impreparati alla scadenza del 2 giugno 2015. Ora, in tutta sincerità, devo confessare che la barra di navigazione non mi soddisfa per niente dal punto di vista estetico ed è assai probabile che studierò nei prossimi giorni un metodo che mi consenta di abolirla del tutto. 

Nel frattempo vediamo se giunge qualche contributo in aiuto.